INFO:
ISLL c/o CIRSFID
University of Bologna
Via Galliera, 3
40121 Bologna (BO)
Tel.: +39 051 277.205
Fax: +39 051 260.782

 

 

 

The Italian Society for Law and Literature (ISLL) was established in June 2008 at CIRSFID—the Interdepartmental Centre for Research in the History, Philosophy, and Sociology of Law and in Computer Science & Law, based at the Bologna University School of Law—and is conceived as a network designed to promote the study of Law & Literature and, more broadly, Law & the Humanities. Its main objective is to establish contacts among scholars interested in this approach, so as to encourage an exchange of ideas and to support research and institutional initiatives on the national and international stage.

 

 
 

LATEST UPDATES

 
31/01/2015 Giornate Tridentine di Retorica - 2015 - "Strategie d’immagine e razionalità argomentativa nel processo giudiziale"
La XV edizione delle Giornate Tridentine di Retorica si svolgerà nei giorni mercoledì 17, giovedì 18 e venerdì 19 giugno 2015. Il programma prevede tre sessioni: I. Visual Argumentation - relazione principale di Leo Groarke - Università di Trent (Canada); II. Legal Argumentation - relazione principale di Christian Dahlman – Università di Lund (Svezia; III. Argomentazione e logica giudiziale - relazione principale di Giovanni Sartor – Università di Bologna, EUI Firenze. In allegato la call for papers con deadline al 31 gennaio 2015.
Download
 
17/11/2014 Turin
Aesthetic Force and Form in Legal Theory
The Symposium has been conceived as an interdisciplinary meeting behind closed doors, aiming to discuss the link between the issues of Aesthetic Force and Form in Law, Art and Science, with particularly reference to iconic and artistic dimensions of positive norms in a global culture. Main Speakers:Desmond Manderson; Carlo Ossola; Renata Salecl; Pierangelo Sequeri; Federico Vercellone; Ugo Volli.
Download
 
07/11/2014 Torino
eVisioni 2014. Spazi violenti
La seconda edizione della rassegna, a cura del Dip. di Giurisprudenza dell’Università di Torino e del Dip. di Architettura e Design (DAD) del Politecnico di Torino, esplora sotto diversi aspetti la violenza nascosta negli spazi delle istituzioni totali e dei ghetti urbani. Vite del sottosuolo di migranti e rifugiati, detenuti e folli rei, marginali e homeless racchiuse negli spazi della città e delle istituzioni totali vengono riportate alla luce dallo sguardo del cineasta. Sguardo del cinema che si confronta con quello scientifico degli studiosi e con quello istituzionale degli operatori sociali. In contemporanea nella main hall del Campus Luigi Einaudi la mostra di manifesti cinematografici Spazi violenti.
Download
 
Results: 3